Opzione definitiva. Menu social


Con opzione donna la buonuscita viene erogata con termini più favorevoli rispetto ad esempio ad un'uscita con quota Come noto nella maggior parte dei casi l' opzione donna comporta l'accettazione di un decremento della misura della pensione dovuta al fatto che l'assegno viene calcolato interamente con il sistema contributivo.

La natura della patologia invalidante deve essere tale da provocare una opzione definitiva permanente di due terzi della capacità lavorativa in occupazioni confacenti alle attitudini del lavoratore.

L'assegno è dovuto anche quando la riduzione della capacità lavorativa, oltre detti limiti, sia preesistente al rapporto assicurativo purché vi sia stato successivo aggravamento o siano migliori schemi di guadagno rapido nuove infermità.

opzione definitiva

Inoltre è richiesta anche un'anzianità assicurativa e contributiva pari opzione definitiva 5 anni contributi settimanalidei quali almeno 3 anni contributi settimanali versati nel quinquennio precedente la domanda, ed essere assicurato presso l'INPS da almeno 5 anni. Limite di reddito Per il diritto all'assegno non ci sono limiti di reddito, mentre invece l'interessato dovrà presentare la dichiarazione della opzione definitiva situazione reddituale per accertare il diritto all'integrazione al minimo.

opzione definitiva

Temporaneità dell'assegno L'assegno ordinario di invalidità non è una pensione definitiva. E' riconosciuto per un periodo di 3 anni, ed è confermabile per periodi della stessa durata, su domanda del titolare, qualora permangano le condizioni previste per l'erogazione.

opzione definitiva

Dopo 3 riconoscimenti consecutivi, l'assegno di invalidità opzione definitiva confermato definitivamente. L'assegno ordinario di invalidità viene concesso anche se si continua a lavorare. Se l'interessato rifiuta, senza giustificato motivo, di sottoporsi agli accertamenti disposti dall'INPS, i pagamenti delle rate dell'assegno vengono sospesi per tutto il periodo nel quale non si rende possibile la verifica delle condizioni sanitarie.

La conferma dell'assegno ha effetto dalla data di scadenza, nel caso in cui la domanda sia presentata nel semestre antecedente tale data, oppure dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda, qualora la stessa venga inoltrata entro i centoventi giorni successivi alla scadenza suddetta art.

opzione definitiva

E' compatibile con L'attività lavorativa: quindi non è richiesta la cessazione del rapporto di lavoro ne per i dipendenti ne per gli autonomi. E' incompatibile con L'indennità di mobilità: i titolari di assegno ordinario d'invalidità possono optare, all'atto della domanda, tra tale trattamento e quello di mobilità.

Trasformazione dell'assegno in pensione di vecchiaia Al compimento dell'età pensionabile l'assegno si trasforma automaticamente in pensione di vecchiaia, purché l'interessato abbia cessato l'attività di lavoro dipendente e possegga i requisiti contributivi previsti per questo trattamento pensionistico. Il periodo in cui l'invalido ha beneficiato dell'assegno e non ha contributi da lavoro, viene considerato utile dal punto di vista contributivo per il raggiungimento del diritto alla pensione di vecchiaia.

opzione definitiva

Reversibilità: l'assegno non è reversibile ai superstiti. Alla domanda deve essere allegata la certificazione medica mod.

opzione definitiva

Decorrenza L'erogazione dell'assegno ordinario di invalidità inizia dal mese successivo alla data di presentazione della domanda. Legge 12 giugnon.

  • Utilizzo dellindicatore aroon sulle opzioni binarie
  • До сих пор до нас добирались только самые лучшие из ваших людей.